ristrutturazioni Archivi - Idea Ceramica
+39 (06) 86 80 2540
Ristrutturare casa: quali vernici usare?

ristrutturare casa pittura - Idea Ceramica

Quando ci ai trova di fronte ad una ristrutturazione, uno dei passi finali è quello della pittura delle pareti di casa. Questo momento obbligato dev’essere vissuto con consapevolezza in quanto la scelta di una vernice giusta può valorizzare l’ambiente, creando anche delle migliori condizioni di abitabilità.

Per questo motivo, lo staff di Idea Ceramica, negozio di Roma specializzato in rivestimenti e ceramiche per la casa, vuole fornire alcuni consigli su come scegliere la vernice giusta.

Ristrutturare casa: quali vernici usare?

Prima di stendere qualsiasi tipologia di vernice, è fondamentale preparare il muro. Innanzitutto devono passare almeno 6 mesi dalla posa dell’intonaco in modo tale da garantire la perfetta asciugatura della parete. In caso di crepe, queste vanno riempite con lo stucco e, una volta asciugato, dev’essere carteggiato fino a rendere liscio il muro.

Per le pareti esterne, soggette a possibile muffa, è bene preferire utilizzare una pittura traspirante, capace di contrastare il formarsi di funghi e batteri.

Per le pareti interne, invece, soprattutto con bambini o animali in casa, è bene optare per una pittura lavabile caratterizzata da una buona resa nel tempo e dalla caratteristica di poter essere lavata così da eliminare con facilità eventuali macchie.

Per la cameretta dei bambini (ma anche per la camera da letto padronale), poi, è bene scegliere vernici atossiche a base di acqua e biologiche, in modo tale da essere sicuri di tutelarne la salute.

Ma come fare a scegliere una vernice green?

È bene controllare una bassa presenza di COV, coefficiente che indica la percentuale di composti organici volatili che la pittura contiene e che poi in fase di utilizzo verranno rilasciati nell'ambiente, ed essere sicuri che la pittura sia a base di acqua e non di altro solventi chimici.

Read More
Lavori di ristrutturazione: in media si fanno ogni 5 anni

lavori di ristrutturazione - Idea Ceramica

Dalla una ricerca condotta dal negozio di ceramiche romano Idea Ceramica è emerso che sono sempre di più gli italiani che – complice la legge di stabilità 2016 (legge n. 208 del 28 dicembre 2015) la quale proroga fino al 31 dicembre 2016 la detrazione del 50% per le ristrutturazioni edilizie – scelgono di rimodernare la propria casa iniziando dalle stanze che si usurano più velocemente: il bagno e la cucina.

Infatti, sono le stanze della casa nelle quali viene giornalmente adoperata l’acqua a deteriorarsi più velocemente. Nel bagno sono le fughe tra le mattonelle in prossimità delle tubazioni a lasciar trapelare le infiltrazioni fino a far rovinare i mobili e le ceramiche. In cucina, invece, è spesso il pavimento sotto la lavastoviglie o il lavandino a rialzarsi.

Fortunatamente, non solo chi sostiene spese per i lavori di ristrutturazione edilizia può fruire della detrazione d’imposta Irpef pari al 36% (per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2016, la detrazione Irpef sale al 50%) ma anche chi acquista nuovi mobili o elettrodomestici.

L’Agenzia delle Entrate, riguardo questo aspetto, specifica che una detrazione del 50% spetta anche sulle spese sostenute, dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2016, per l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe A+ finalizzati all'arredo dell'immobile oggetto di ristrutturazione.

Ma ogni quanto si compiono, in media, lavori di ristrutturazione domestica? Dall’indagine condotta dallo staff di Idea Ceramica, è emerso che vengono effettuati abbastanza frequentemente, almeno ogni 5 anni, soprattutto da proprietari di appartamenti in condomini edificati negli anni ’60 e ’70. Meno frequenti sono gli interventi di ristrutturazione in palazzine unifamiliari, anche se più antiche.

Read More
Offerte da non perdere