Come cambiare le guarnizioni degli infissi

Come cambiare le guarnizioni degli infissi

L’inverno è alle porte e diventa necessario fare dei piccoli interventi di manutenzione, per esempio come cambiare le guarnizioni degli infissi, per evitare che il grande freddo entri nel nostro appartamento e provochi degli esborsi elevati per il riscaldamento dell’immobile.

Claudio, esperto di infissi e finestre di Idea Ceramica, ci spiega in poche e semplici mosse come cambiare le guarnizioni degli infissi, così da evitare infiltrazioni di acqua e migliorare l’isolamento termico della nostra casa a un costo contenuto.

Come cambiare le guarnizioni degli infissi

1. Rimuovere le vecchie guarnizioni

Per sostituire le guarnizione degli infissi, bisogna innanzitutto togliere quelle ormai usurate e corrose dal tempo. Se la rimozione risulta difficoltosa, è possibile fare ricorso a una spatola o a un taglierino. E’ opportuno, poi, pulire con attenzione la superficie dove la guarnizione appoggiava.

2. Distendere la base sigillante

Una volta pulita l’area di lavoro, è necessario distendere la base sigillante accuratamente, senza lasciare ‘buchi’. La base sigillante ha una duplice funzione: agisce come adesivo per l’applicazione per eliminare delle nuove guarnizioni e combatte gli spifferi dovuti ad eventuali irregolarità della superficie.

3. Applicare le nuove guarnizioni

Una volta distesa la base sigillante, è possibile applicare le nuove guarnizioni agli infissi e, se fosse necessario, tagliare gli eccessi con taglierino o forbice.

E’ possibile anche ricorrere a  guarnizioni autoadesive: in ogni caso è opportuno inchiodarle nei punti strategici, per evitare che si stacchino o per scongiurare il fatto che possano non aver aderito bene.

Condividi l'articolo: